Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2016

«Crespi no parking» nasce il comitato dei residenti contro l'area di sosta prevista nella zona «ex orti»

Immagine
Oggi il primo incontro alle ore 14.00 al Teatro di Crespi Gazzetta dell'Adda del 27 febbraio 2016

✰✰✰✰✰ Parole guerriere ✰✰✰✰✰

Immagine
  Cercavamo una porta per uscire. Eravamo prigionieri del buio. Pensavamo di non farcela. Ci avevano detto che le finestre e le porte erano murate. Che non esisteva un’uscita. Poi abbiamo sentito un flusso di parole e di pensieri che veniva da chissà dove. Da fuori. Da dentro. Dalla Rete, dalle piazze. Erano parole di pace, ma allo stesso tempo parole guerriere. Le abbiamo usate come torce nel buio, come chiavi da girare nella serratura per andare altrove, in posti sconosciuti, verso noi stessi. E ora siamo fuori, siamo usciti nella luce e non ci siamo ancora del tutto abituati. Stringiamo gli occhi e, anche se sappiamo che stiamo percorrendo l’unica via possibile, abbiamo qualche timore, ed è normale. Quello che sta succedendo ora in Italia non è mai successo prima nella storia delle democrazie moderne. Una rivoluzione democratica, non violenta, che sradica i poteri, che rovescia le piramidi. Il cittadino che si fa Stato ed entra in Parlamento in soli tre anni. Abb

Le slide che Renzi non vi ha fatto vedere sui due anni di governo

Immagine
Ci sono delle slide che in due anni di governo, Renzi non vi fatto vedere. Sono le slide che testimoniano la crisi del paese e l'inefficacia delle politiche del suo governo.     Renzi dice che ha rafforzato in questi due anni gli investimenti per la scuola e la sanità. Fantasie. Con l'ex sindaco di Firenze a Palazzo Chigi, la spesa pubblica per l'istruzione (in percentuale sul PIL) è passata dal 3,9% al 3,7% (e intanto si riducono le iscrizioni all'università) e quella per la salute dal 7% al 6,8%. Renzi dice che ha fatto crescere nel 2016 di un miliardo gli stanziamenti per la sanità. Non è vero. La (sua) ministra Beatrice Lorenzin il 14 luglio del 2014 firma a nome del governo il Patto della Salute con le regioni che prevede l'ammontare della spesa pubblica per la sanità nel 2016 (con la crescita di fabbisogni e l'evoluzione naturale dei costi) a 115,4 miliardi. E quanto c'è nella legge di stabilità del 2016? Solo 111 miliardi, cioè oltre 4 mil

Affaire Crespi. si continua a lavorare e si cerca una soluzione.

Immagine
Si continua a lavorare, incontro tra Comune  e Provincia.   Gazzetta dell'Adda del 20 febbraio 2016

Gazebo anno 2015 - Amici di Beppe Grillo Capriate San Gervasio

Immagine
Alcuni dei momenti dei banchetti del gruppo Amici di Beppe Grillo Capriate San Gervasio dell'anno 2015.  

La proposta di legge del ‪#‎M5S‬ su pubblicità e minori

Immagine
Fino a 6/8 anni, i bambini non percepiscono la differenza tra cartone animato e pubblicità. Cosa prevede la proposta di legge del ‪#‎ M5S‬ su pubblicità e minori: - Stop alla pubblicità nei programmi tv per bambini - Niente bambini negli spot ‪ Paola Carinelli

L’Italia è in un mare di plastica!!!

Immagine
I fogli di plastica e le buste si classificano rispettivamente al primo e al secondo posto per presenza di plastica nei mari. Ma sono letali per la fauna marina. Il mare Adriatico ha la bandiera nera. Seguono il Tirreno e lo Ionio. Diciamo STOP a tutto questo!!!

AFFAIRE CRESPI - Gremita la struttura sportiva di via Bustigatti

Immagine
I cittadini spronano: «Trovate un compromesso e non mollate la presa» In centinaia affollano il palazzetto per conoscere il futuro di Crespi Il nodo del parcheggio nell'area «ex-orti» e Il presidente del parco Adda nord : «Portiamo a casa il risultato»  Lo scomputo dà la possibilità al privato di realizzare direttamente opere di urbanizzazione «Esistono oneri cui l'ente comunale non può rinunciare»   Gazzetta dell'Adda del 13 febbraio 2016

✰✰✰✰✰ Cercasi Attivisti ✰✰✰✰✰

Immagine
✰✰✰✰✰ Cercasi Attivisti ✰✰✰✰✰Se anche tu vuoi darci una mano, per favore compila il modulo qui sotto e sarai contattato... Pubblicato da Amici di Beppe Grillo - Capriate San Gervasio su  Venerdì 12 febbraio 2016 http://www.amicidibeppegrillocapriatesangervasio.it/p/cercasi-attivisti.html

Incontro pubblico sul caso Crespi e il nuovo centro sportivo

Immagine
Incontro pubblico sul caso Crespi su realtà e prospettive. Giovedì vis a vis tra una delegazione del Comune e Matteo Rossi Nuovo centro sportivo in marzo il progetto. Il Vicesindaco Carlo Arnoldi: «Sarà previsto un punto di accoglienza in grado di ospitare un bar e un punto di ristoro, e fungere anche da centro di aggregazione nonché sede delle società sportive. Questa struttura dovrà anche la capacità di creare reddito»  Dalla Gazzetta dell'Adda del 5 febbraio 2016

Lo scandalo dell'Europa che vota per raddoppiare le emissioni delle autovetture

Immagine
La potente lobby dei costruttori di auto europei è riuscita a capovolgere il voto della Commissione Ambiente con cui in dicembre si era posto il veto al documento con cui si consentiva di raddoppiare i limiti di emissione delle autovetture fino al 2020.   Eccovi la lista di voto, nomi e cognomi di chi ha permesso questo abominio: ENF (Lega): Mara Bizzotto; Mario Borghezio; Gianluca Buonanno; Lorenzo Fontana; Matteo Salvini. ECR: Raffaele Fitto; Remo Sernagiotto. PPE (Forza Italia, NCD): Lorenzo Cesa; Salvatore Cicu; Alberto Cirio; Lara Comi; Elisabetta Gardini; Giovanni La Via; Fulvio Martusciello; Barbara Matera; Alessandra Mussolini; Aldo Patriciello; Salvatore Domenico Pogliese; Massimiliano Salini; Antonio Tajani. Si sono astenuti: S&D (Partito Democratico): Simona Bonafè; Caterina Chinnici; Silvia Costa; Luigi Morgano; Michela Giuffrida. Fatevi sentire anche voi e chiedete a questi signori il perché delle loro azioni.

Nel 2050 avremo più plastica che pesci nel mare

Immagine
Ogni anno scarichiamo negli oceani 13 milioni di tonnellate di rifiuti, e il ritmo è in aumento. Il problema dei rifiuti di plastica che finiscono dove non dovrebbero - ossia molto spesso nei mari e negli oceani  non è certo recente. A quanto pare, però, sta peggiorando. Un nuovo rapporto , pubblicato in occasione dell'incontro annuale del Forum Economico Mondiale , ha mostrato come le cose rischino rapidamente di sfuggirci di mano. Secondo lo studio, il 32% di tutti i prodotti di plastica finisce in acqua. Il problema maggiore è costituito dai prodotti usa-e-getta e dagli imballaggi di plastica, in particolare dai sacchetti, il cui uso è bandito in molti Stati. I ricercatori affermano che allo stato attuale è come se ogni minuto venisse scaricato in mare un camion della spazzatura carico di plastica, per un totale compreso tra gli 8 e i 13 milioni di tonnellate di rifiuto ogni anno. Il guaio è che, se la tendenza odierna verrà confermata nei prossimi