Post

Visualizzazione dei post da novembre 29, 2015

Firma la petizione per abbassare le tasse scolastiche

Immagine
L'università italiana è da troppo tempo ostaggio di politiche governative miopi, più attente al bilancio dello Stato che al futuro del Paese. Profonde disuguaglianze tra atenei, risorse sempre più esigue, scarsa attenzione all'innovazione e alla ricerca: sono solo alcuni dei problemi che affliggono il sistema universitario italiano e che la politica governativa negli ultimi anni ha aggravato. Il MoVimento 5 Stelle mette al centro del rilancio del Paese l'istruzione e l'università: vogliamo un futuro basato sulla conoscenza libera, diffusa e accessibile. FIRMA PER ABBASSARE LE TASSE UNIVERSITARIE Il numero dei laureati, in Italia, è tra i più bassi d'Europa, a fronte di tasse d'iscrizione tra le più alte. Queste situazione disincentiva il proseguimento degli studi. Oggi molti giovani non hanno la possibilità di frequentare l'università: per invertire questa tendenza lanciamo una raccolta di firme tra gli studenti. L'obiettivo è

La mappa dell’esodo dei migranti verso l’Europa

Immagine
L’Europa sta vivendo la crisi più grande causata dalla migrazione dei rifugiati dai tempi della seconda guerra mondiale. In questa mappa animata, realizzata dal sito lucyfy.com, si vede il flusso degli spostamenti dei richiedenti asilo verso l’Europa a partire dal 2012. Ogni punto in movimento sulla mappa rappresenta 25 persone. I dati sono forniti dalle Nazioni Unite. Dall’aprile 2011 all’ottobre 2015 sono arrivati in Europa circa 700 mila siriani, stringendoli gli uni agli altri riempirebbero 10 campi da calcio. Ma solo una piccola frazione di rifugiati siriani ha scelto l’Europa, la larga parte non si è allontanata dai confini: sono 4 milioni gli occupanti dei campi profughi allestiti in Turchia, Libano, Iraq, Egitto e Nord Africa. In questo caso i campi da calcio sarebbero 61. Clicca sull'immagine e aspetta il caricamento per vedere l'animazione

Cercasi attivisti 5 stelle, liberiamo il nostro futuro e quello dei nostri figli da questi "ladri di futuro "

Immagine
Forse avete votato il MoVimento 5 Stelle perchè è diverso, forse l’avete votato perchè volevate mandare a casa tutti, forse l’avete votato per protesta, forse l’avete votate perchè credete nel programma, forse l’avete votato per altri motivi o forse non l’avete votato. In ogni caso, l’idea fondamentale che sta alla base del M5S è la partecipazione attiva dei cittadini alle scelte di cui questo paese ha bisogno, sia a livello locale che nazionale: si vuole tendere verso una democrazia diretta, in cui ognuno possa realmente esprimere le proprie opinioni e possa contribuire allo sviluppo concreto della società. Tutti hanno qualche esperienza, qualche idea piccola o grande che può aiutare la collettività. Non ci si può aspettare che i “politici” o altri si accorgano da soli dei nostri bisogni, dobbiamo essere noi a far sentire le nostre necessità e a farci valere democraticamente per ottenere qualche risultato utile. Tutti quindi possono contribuire al bene del paese, e pen

Economia circolare: così le merci non diventano rifiuti

Immagine
Sull'economia circolare, ovvero le merci che non diventano rifiuti, il Movimento 5 Stelle ha presentato con Paola Nugnes la sua proposta di legge, qui sotto le slide e i 19 punti della proposta.                                                Economia circolare - Paola Nugnes 1. La vera prosperità è basata sulle risorse naturali non su quelle finanziarie Questo sistema non funziona. 2. Ultimo rapporto della BANCA MONDIALE: la produzione dei rifiuti è destinata a raddoppiare a livello mondiale entro il 2025 La gestione dei rifiuti potrà passare da 205 miliardi di dollari a 375 miliardi. 3. Noi europei consumiamo  14 tonnellate di materie prime a testa contro le 5 tonnellate considerate da alcuni importanti studi il limite “tollerabile”  l’utilizzo delle risorse naturali ha avuto una  accelerazione di un fattore 8 nel corso del XX  secolo causando gravi danni ambientali e  l’esaurimento delle risorse naturali a livello mondiale

Settimana di furti e raggiri a Capriate San Gervasio

Immagine
  Gazzetta dell'Adda del 28 novembre 2015