Post

Il Parlamento europeo si schiera in difesa del suolo

Immagine
Lo scorso 28 aprile il Parlamento europeo ha adottato una significativa risoluzione sulla protezione del suolo in cui chiede un quadro giuridico a livello Ue per affrontare le minacce al suolo. Si tratta di un segnale forte che indica la necessità di una legislazione generale per proteggere i suoli , al pari di quelle già esistenti per l’aria e l’acqua. Ora il Parlamento europeo chiede alla Commissione di presentare una proposta forte per proteggere il suolo, con obiettivi e misure chiari legate alla prevenzione dell’impermeabilizzazione del suolo, alla priorità al riciclaggio delle aree dismesse, alla fine del degrado del suolo entro il 2030 e alla fine del consumo netto di suolo entro il 2050 al più tardi , chiedendo anche una partecipazione pubblica e una consultazione efficaci e inclusive quando si tratta di consumo di suolo. Qui sotto trovate il testo adottato, che costituisce un indubbio ulteriore input anche per la tutela della risorsa suolo in ogni ambito nazionale, Italia in

25 APRILE 2021, FESTA DELLA LIBERAZIONE

Immagine
Sono passati 76 anni esatti da quando l'Italia si è liberata dall'oppressione fascista e nazista. Ed è giusto che questa data, negli anni, venga celebrata: per non dare mai per scontato il concetto di "libertà" Il 22 aprile del 1946, il governo italiano guidato da Alcide de Gasperi stabilì che il 25 aprile sarebbe stata “festa nazionale”. Da quel giorno, il 25 aprile è diventato un simbolo di libertà, ma anche di speranza e di fiducia nel fatto che anche una situazione disperata grazie all’impegno di tutti potrebbe migliorare.  Un messaggio, che invita a tenere duro e resistere, è ancora più importante alla luce del momento difficile che stiamo vivendo.

Mettiamo le Idee in comune #42 – Bando Sostituzione Caldaie

Immagine
La deliberazione regionale XI/4485 del 20 marzo 2021 ha approvato l’iniziativa “Bando regionale – Interventi di ristrutturazione immobili Enti locali: sostituzione caldaie inquinanti”, per la quale vengono stanziati in totale 3.400.000 euro (1,7 mln nel 2021 e 1,7 mln del 2022), con possibilità di successivo rifinanziamento. La linea di intervento è dedicata all’erogazione di contributi a fondo perduto per l’efficientamento degli impianti di climatizzazione in immobili di proprietà degli Enti Locali, ad uso sia pubblico che privato (edilizia residenziale pubblica), funzionanti allo stato attuale a combustibili solidi o liquidi, ovvero di età superiore ai 15 anni. Il nostro gruppo ha chiesto al Sindaco e alla Giunta di attivarsi per individuare ed inviare la proposta di intervento sul territorio comunale per beneficiare del contributo regionale nei tempi e secondo le modalità stabilite dalla DGR XI/ 4485 e dal successivo bando attuativo.      .  

Pasqua 2021

Immagine
Nella speranza che i momenti difficili come questo serviranno come riflessione e preparazione ad un futuro migliore con rinnovati sentimenti di amore e solidarietà, auguriamo buone feste a tutti.

PUBBLICATO L'AVVISO PER ACCEDERE ALLE RISORSE DEL FONDO ASILI NIDO E SCUOLE DELL'INFANZIA

Immagine
Pubblicato l’avviso che consente ai comuni di accedere ai primi € 700 milioni del Fondo asili nido e scuole dell’infanzia per il finanziamento degli interventi relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati a nidi, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali per i servizi alle famiglie. Le risorse sono state ripartite con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 30 dicembre 2020, di concerto con i Ministri dell'interno, dell'economia e delle finanze, per le pari opportunità e la famiglia e dell'istruzione. Priorità sarà data ai progetti che riguarderanno aree svantaggiate e periferie urbane, prevedendo interventi in territori dove oggi ci sono minori opportunità per le bambine e i bambini e per le loro famiglie. A questi interventi sono destinate il 60 per cento delle risorse totali. In particolare, il primo finanziamento di € 700 milioni per il quinquennio dal 2021 al