sabato 4 novembre 2017

Gazzetta dell'Adda del 4 novembre 2017 - Pagina Capriate San Gervasio

APPUNTAMENTI
Lettura teatrale in occasione di "Nati per leggere".

Appuntamento in biblioteca con una lettura teatrale rivolta ai bambini a partire dai 5 anni. E’ quello che propone l’assessorato alla Cultura per sabato 11 alle 16.30...


IL CASO
Imu e Ici, il Comune «aspetta» 700mila euro del 2014. Buco da record per il mancato pagamento delle tasse, il Consiglio accelera le procedure per evitare la prescrizione.
Lunedì il parlamentino ha stralciato dall’affidamento all’Ente nazionale della riscossione gli atti esecutivi di tre anni fa. Si tratterebbe però di soldi di difficile esigibilità. Il responsabile della Ragioneria: «Hanno tempi troppo lunghi, preferiamo intervenire e mantenere questi crediti vivi».

Crediti derivanti da Imu e Ici per 700mila euro.
Sono quelli che vanta il Comune relativamente al 2014 e, per evitare che cadano in prescrizione, è partita una vera e propria lotta contro il tempo.
Lunedì sera, il Consiglio comunale ha deliberato all’unanimità l’integrazione a una delibera di Consiglio del 21 giugno in cui veniva affidata all’Ente nazionale la riscossione coattive delle entrate comunali, tributarie e patrimoniali.
«In quell’occasione avevamo sottratto alcune situazioni del 2013 diventate esecutive - ha spiegato all’Assise la ragioniera Fiorella Fontana...


URBANISTICA
Il sindaco: «Non è una procedura obbligatoria, ma è opportuno farla».
Minitalia: il Consiglio dà il via libera alla sanatoria.

Sì alla sanatoria per Minitalia.
È l'indicazione arrivata dalla seduta del Consiglio comunale di lunedì sera. Un primo passo, politico, cui dovrà seguire un passaggio tecnico negli uffici.
«Come sappiamo abbiamo ereditato l'Accordo di programma di Minitalia e c'era questa situazione - ha spiegato il sindaco Valeria Radaelli all'Assise. Ora con la ripresa del procedimento in variante a quello del 2012, per lo sviluppo di Minitalia si stanno riannodando tutte le questioni che erano state lasciare in sospeso...


CENTRO
Interventi al campo, al palazzetto e alla tensostruttura.
Gli impianti sportivi si rifanno il trucco.

Terminata la parte burocratica ora sono iniziati i lavori. Giovedì, ruspe e tecnici hanno cominciato a operare al centro sportivo. Ad anticipare la notizia dell’avvio concreto dell’intervento al centro di via Grignano, era stato il vicesindaco Carlo Arnoldi rispondendo lunedì in Consiglio comunale all’esponente dell’opposizione Donatella Pirola...


JUDO
Allenamento regionale di Goshi Jutsu e Katame no Kata con la Coral.

Allenamento regionale di kata al Judo Coral, il sodalizio guidato dal maestro Gregorio Imperatore.
L’evento, che si è tenuto sabato pomeriggio...


SICUREZZA
Dopo aver raccolto più di 400 firme.
Il Comitato incontra l’Amministrazione.

I rappresentanti del Comitato «Più sicurezza e meno degrado», formato da un gruppo di cittadini del centro storico di Capriate, incontreranno l’Amministrazione comunale.
Nei mesi scorsi gli esponenti del gruppo hanno raccolto più di 400 sottoscrizioni...


IL CASO
Nei guai l’uomo che comprò l’auto di Bossetti. L’artigiano è un convinto sostenitore dell’innocenza del carpentiere in carcere per l’omicidio di Yara Gambirasio.
Pietro Pagnoncelli, 66 anni, è stato sottoposto al regine di detenzione domiciliare per un cumulo pene e dovrà scontare un residuo di otto mesi. In marzo per farsi un regalo di compleanno aveva acquistato la vettura che è appartenuta al muratore di Mapello.

Ora si trova in regime di detenzione domiciliare, ma il suo pensiero è fisso sul caso Bossetti.
Non si perde d’animo Pietro Pagnoncelli l’artigiano 66enne che, nei giorni scorsi, è stato arrestato dai carabinieri e sottoposto al regime di detenzione domiciliare in base a un provvedimento emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Bergamo che ora dovrà scontare un residuo di pena di 8 mesi.
«Si tratta di una stupidata che risale a 12 anni fa - ha commentato Pagnoncelli - Mi aspettavo i Servizi sociali e invece si capisce che si sono ricordati di me...


CAPRIATE
«Sono stati trascurati molti aspetti»
.
Più che dei suoi problemi, sembra preoccupato della vicenda di Massimo Bossetti.
Sull’innocenza del muratore di Mapello, Pietro Pagnoncelli ha pochi dubbi.
A suo giudizio, dopo aver seguito tutte le udienze del processo sono state trascurati troppo aspetti...


CAPRIATE
Sfilata nel centro cittadino per ricordare i caduti di tutte le guerre.
4 Novembre, alunni e istituzioni insieme.

Alunni e istituzioni hanno scelto di celebrare insieme la ricorrenza del 4 Novembre, festa delle Forze armate, nonché della vittoria italiana nella Prima guerra mondiale.
Nella mattinata di venerdì, ieri, le classi di quinta elementare e di terza media della scuola di Capriate si sono recate al Palazzo Comunale, dove, accolte dal sindaco Valeria Radaelli, hanno sfilato lungo le vie del centro cittadino...


«LOMBARDIA È CREATIVITÀ»
C’è tempo fino all’8 novembre per votare.
Un premio per le iniziative di utilità sociale.

Ancora 10 giorni per votare e scegliere il progetto più originale e significativo, valorizzando e premiando la creatività sociale presente sul territorio lombardo.
Con il premio «Lombardia è creatività!» per la prima volta il Consiglio regionale ha deciso di mettere in vetrina lo spirito di iniziativa e di innovazione contenuto nelle attività che hanno ricevuto il patrocinio del parlamento lombardo. Attraverso una votazione online, già attiva su facebook, saranno scelti gli eventi più innovativi o i più singolari progetti promossi da enti locali, associazioni, fondazioni, comitati. Collegandosi alla pagina facebook del Consiglio regionale...




Per chi volesse leggere gli articoli interamente può abbonarsi online,  oppure andare in edicola a comperare il giornale.
















Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.