domenica 24 settembre 2017

Non vedo, non sento, non parlo...



Il 24 agosto 2017 abbiamo chiesto al comuni di Brembate e Capriate San Gervasio di ottenere copia dei verbali delle segreterie tecniche svolte in Regione tenutesi quest’anno sull’ampliamento del parco giochi Leolandia e sul recupero della fabbrica di Crespi d’Adda e oggi, 24 settembre 2017, scadono i 30 giorni dal procedimento di accesso che doveva concludersi dalla presentazione della richiesta, che in assenza di risposta, alla scadenza dei 30 giorni la richiesta si intende rifiutata.

Dal Comune di Capriate non abbiamo ancora avuto nessuna risposta, mentre da quello di Brembate abbiamo ricevuto il  22 settembre 2017 un provvedimento di diniego totale con la comunicazione seguente:


Con riferimento alla Sua richiesta di accesso generalizzato del 24 agosto 2017, pervenuta a questo Ente in data 4 agosto 2017, prot. 20170010586,

si COMUNICA

"che come precisato nella determinazione n. 339 del 22 settembre 2017 , la stessa non può essere accolta, in quanto ai sensi del combinato disposto degli articoli 5 bis comma 3 del D.lgs. n. 33/2013 e dall’articolo 24 comma 1 della Legge 241 del 1990, l’attività amministrativa finalizzata alla formazione di accordi di programma è assoggetta dalla legge a un particolare regime pubblicitario, proprio a tutela del diritto dei portatori di interesse di presentare osservazioni e proposte, pertanto i verbali della Segreteria Tecnica non possono essere rilasciati.

Il richiedente può presentare richiesta di riesame al Responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza, che decide con provvedimento motivato entro il termine di venti giorni. Si avverte l’interessato che contro il presente provvedimento, nei casi di diniego totale o parziale all’accesso generalizzato, potrà proporre ricorso al T.A.R. di Brescia ai sensi dell’art. 116 del Codice del processo amministrativo di cui al D.Lgs. n. 104/2010. Il termine di cui all’art. 116, c.1, Codice del processo amministrativo, qualora il richiedente l’accesso generalizzato si sia rivolto al difensore civico, decorre dalla data di ricevimento, da parte del richiedente, dell’esito della sua istanza al difensore civico stesso. In alternativa il richiedente ed il controinteressato nei casi di accoglimento della richiesta di accesso generalizzato, possono presentare ricorso al difensore civico competente per ambito territoriale (qualora tale organo non sia stato istituito la competenza
è attribuita la difensore civico competente per l’ambito territoriale immediatamente superiore). Il ricorso deve essere notificato anche all’amministrazione interessata."


-

Noi riteniamo invece che  questi verbali dovrebbero essere a disposizione di tutti i cittadini che ne facciano richiesta e in questi giorni cercheremo di capire se ci sono altre strade da percorrere per ottenere questi documenti.



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.