lunedì 8 maggio 2017

Auto elettriche, nel 2040 il sorpasso

Secondo Morgan Stanley il 2040 sarà l'anno in cui le auto elettriche supereranno quelle tradizionali; la mobilità elettrificata è il futuro.


Il mercato delle auto elettriche è in forte crescendo e gli analisti lo stanno seguendo con attenzione per capire come si evolverà in futuro. Secondo gli analisti di Morgan Stanley, le vendite delle auto elettriche sorpasseranno quelle a combustibile nel 2040. Quella di Morgan Stanley è solamente una delle ultime previsioni di un mercato ancora molto fluido e che non ha ancora preso una direzione definitiva. Per esempio, Bloomberg Energy è ancora più conservativo affermando che nel 2040 solamente il 35% delle vendite sarà legato alle auto elettriche.

Trattasi di previsioni tutte molto conservative dettate dal fatto, probabile, che il mercato è ancora molto di nicchia ed immaturo. In molti mercati, infatti, le auto elettriche non rappresentano nemmeno l’1% delle vendite totali. Nei prossimi anni, comunque, sicuramente si assisterà ad una forte accelerazione in questo settore. Grazie al maggior impegno delle case automobilistiche arriveranno sul mercato molti più modelli elettrici. Inoltre, con il progressivo calo dei costi delle batterie e parallelamente con l’autonomia sempre più crescente delle auto, quando il veicolo elettrico avrà raggiunto gli stessi costi e le medesime prestazioni in termini di autonomia rispetto ad un veicolo a combustibile non ci saranno più motivi per cui le persone debbano preferire i più vecchi ed inquinanti modelli.

Una parità di costi e prestazioni che con il maggiore impegno delle case automobilistiche non dovrebbe tardare ad arrivare. Possibile, dunque, che tra una decina di anni il mercato delle auto elettriche sia molto più maturo rispetto all’attuale. A quel punto, dovrebbe crescere rapidamente sino a superare quello delle auto tradizionali. Per il 2040 secondo Morgan Stanley, ancora più tardi secondo qualcuno. Tuttavia è innegabile che la mobilità elettrificata sia il futuro dei trasporti.

da: webnews.it


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.

Quando presente per i commenti potete usare il plugin di Facebook
Lasciando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, grazie.