- #InformazioneFormazioneAzione - Prossimo banchetto il 16/12/2017 con i nostri candidati alla Regione Lombardia -

sabato 1 aprile 2017

Gazzetta dell'Adda del 1 aprile 2017 - Pagina Capriate San Gervasio

IL CASO
Dopo lo stop del gruppo all’attività di presidio della stazione ecologica che svolgeva da 15 anni.
«Risorse? Solo un problema tecnico».
Il vicesindaco Carlo Arnoldi: «Abbiamo sempre apprezzato il lavoro svolto dai volontari del sodalizio»

Un lavoro che è stato sempre apprezzato. Una scelta che si è cercato di evitare fino all’ultimo.
Non ha dubbi l’assessore e vicesindaco Carlo Arnoldi, intervenuto sulla questione dell’Associazione Risorse che, dal 20 marzo ha terminato la sua attività di presidio della stazione ecologica...


CRESPI
Giovedì si è tenuta a Bergamo la prima conferenza dei servizi sulla Vas dell’Accordo di programma per l’opificio.
Progetto di riqualificazione della fabbrica: avanti tutta.

Riqualificazione della fabbrica di Crespi: avanti tutta.
Giovedì nella sede della Regione a Bergamo si è, infatti, tenuta la prima conferenza di servizio per l’accordo di programma che riguarda la fabbrica di Crespi.
All’incontro hanno partecipato, oltre ai delegati del Comune di Capriate e del Gruppo Odissea, proprietario della struttura, anche i rappresentanti di Asl, Arpa, Provincia di Bergamo, Sovrintendenza e dei Comuni di Vaprio, Bottanuco e Brembate, mentre i funzionari della Regione erano collegati in videoconferenza...


BENEFICENZA
Grazie allo spettacolo allestito sabato a Dalmine.
Favolosa: 1.500 euro per don Ramon.

E’ salita sul palcoscenico per aiutare don Ramon Mangili e non ha tradito le attese.
Ha fatto centro un’altra volta la compagnia la Favolosa che sabato ha portato il suo ultimo lavoro, il musical La Sirenetta, sul palco del cineteatro San Giuseppe di Dalmine.
Lo spettacolo ha, infatti, registrato il tutto esaurito e la compagnia dell’oratorio ha così raccolto 1.500 euro che sono stati inviati a don Ramon Mangili...


IL RICORDO
Il giorno del funerale a Bottanuco era stato proclamato il lutto cittadino.
Due paesi straziati per la morte di Alessandro.

La morte di Alessandro Lecchi aveva scosso profondamente la comunità di Bottanuco dove il ragazzo abitava e quella di Suisio dove è accaduto l’incidente che gli è costato la vita...


INCIDENTE STRADALE
Pena di un anno e mezzo per la morte dell’amico
. Igor Colleoni era alla guida della Renault Clio uscita di strada un anno fa a Suisio Omicidio stradale: 19enne ha patteggiato diciotto mesi.

E’ uno dei primi casi della bergamasca in cui è stato applicato il reato di omicidio stradale, quello che, martedì, ha visto il patteggiamento di Igor Colleoni, un 19enne capriatese.
Il giovane era stato indagato in seguito a un incidente stradale avvenuto a Suisio il 15 giugno dell’anno scorso...


L'ESPERTO
Parla l’avvocato Musicco presidente dell’Associazione Vittime Incidenti Stradali.
«Dimostrazione che si tratta di una buona legge».

«E’ la prova che si tratta di una buona legge».
Non ha dubbi l’avvocato Domenico Musicco, presidente nazionale dell’Associazione Vittime Incidenti Stradali, sul Lavoro e Malasanità, che si è espresso su uno dei primi casi della bergamasca in cui sia stata applicata la legge sull’omicidio stradale, relativamente all’incidente che, l’anno scorso, è costato la vita al 14enne Alessandro Lecchi.
Una legge, quella sull’omicidio stradale, da più parti ritenuta troppo severa e poco elastica ma che, secondo l’avvocato Musicco, proprio in questo caso ha rivelato tutta la sua validità...




Per chi volesse leggere gli articoli interamente può abbonarsi online, http://www.gazzettadelladda.it/,  oppure andare in edicola a comperare il giornale.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.