- #InformazioneFormazioneAzione - Prossimo banchetto il 16/12/2017 con i nostri candidati alla Regione Lombardia -

giovedì 30 marzo 2017

Pensioni: con reddito di cittadinanza pensionati più tutelati

"Secondo l'INPS 18 milioni di pensioni, ovvero, il 63,1% sono sotto i 750 euro al mese e addirittura nel 26% dei casi, l'assegno è sotto i 500 euro al mese. Dati che dimostrano chiaramente come siano ancora troppe le persone che non riescono ad avere una vita dignitosa" lo affermano i portavoce del Movimento 5 Stelle della Commissione Lavoro del Senato Catalfo, Paglini e Puglia.


"Tutto ciò accade nello stesso tempo in cui i politici stanno facendo l'impossibile per allungare la presente legislatura, almeno fino al 15 di settembre - proseguono -, per poter prendere una pensione che supera i 1000 euro al mese ai 65 anni (60 se fanno 2 legislature) dopo aver lavorato soltanto 4 anni, 6 mesi ed 1 giorno. Politici che si tengono i propri privilegi ben stretti e che continuano ad ignorare misure come il reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle che consentirebbe, invece, di aumentare le pensioni almeno fino ai 780 euro al mese. La situazione è davvero vergognosa".

"Per introdurre il reddito di cittadinanza in Italia e così garantire una vita dignitosa a tutte quelle persone che vivono attualmente sotto la soglia di povertà, non c'è altra alternativa che quella di aspettare che il Movimento 5 Stelle arrivi al governo. I politici di professione ormai vivono in un altro mondo, quello dei vitalizi e delle pensioni agevolate" concludono i portavoce.

Da: www.movimento5stelle.it


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.