venerdì 21 ottobre 2016

Non vogliamo restare a guardare

Chi non fa niente per cambiare non dovrebbe lamentarsi come fanno in tanti ripetendo all'infinito lo slogan "tanto non cambia niente". Se non cambia niente è perché troppi cittadini non fanno niente per cambiare la situazione in cui la politica ha sprofondato il nostro paese. Vogliono distruggere i principi democratici che sono le fondamenta della nostra nazione togliendoci la possibilità di scegliere i nostri portavoce in Senato. Vogliono accentrare i poteri decisionali nelle mani di pochi, eletti con una legge anticostituzionale. Vogliono fare in modo che un senato di nominati dalla politica possa bloccare le vere riforme dopo un'eventuale vittoria di una forza politica che non fa parte del sistema. Vogliono continuare a svendere le risorse del nostro paese, come stanno già facendo con le multinazionali del petrolio, in base a una clausola che da pieno potere decisionale ad un governo che potrebbe essere stato eletto dal 15 o 20% dei cittadini aventi diritto al voto. Per questi e molti altri motivi dobbiamo dire NO ed abbiamo tutti il dovere di difendere la nostra costituzione. Per parlare delle ragioni del NO ed approfondire altri temi locali e nazionali ci vediamo al banchetto Sabato dalle 15:00 alle 19:00 in Via V. Veneto. E' la via principale che collega la provincia di Bergamo e quella di Milano. Una postazione con grande visibilità per le centinaia di cittadini in transito sia a piedi che con i loro automezzi e ciclomotori.

TUTTI INSIEME PER DIFENDERE LA NOSTRA COSTITUZIONE



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.

Quando presente per i commenti potete usare il plugin di Facebook
Lasciando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, grazie.