- #InformazioneFormazioneAzione - Prossimo banchetto il 16/12/2017 con i nostri candidati alla Regione Lombardia -

sabato 25 giugno 2016

Approvazione del bando per la diffusione dei punti di ricarica privata per veicoli elettrici.

In attuazione della delibera n. 4769 del 28/01/2016, il decreto n. 4486 del 20 maggio 2016 ha approvato il bando di contributi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di ricarica per autoveicoli elettrici.


In attuazione della delibera n. 4769 del 28/01/2016, il d.d.u.o. n. 4486 del 20 maggio 2016 ha approvato il Bando “Ricarica” per l’assegnazione di contributi per l’acquisto con relativa installazione di sistemi di ricarica in ambito privato per autoveicoli elettrici.

Si tratta di una misura di incentivazione prevista dal Programma Energetico Ambientale Regionale (PEAR) che promuove la diffusione dell’utilizzo degli autoveicoli elettrici privati al fine di diminuire l’inquinamento atmosferico generato dai trasporti, soprattutto in ambito urbano.

La misura è rivolta a tutti i soggetti privati, ovvero cittadini, condomini, ditte individuali e società, residenti o avente sede legale/operativa in Regione Lombardia ed ammette a contributo i costi sostenuti per l’acquisto con relativa installazione di un punto di ricarica in ambito privato per autoveicoli elettrici.

Il contributo è concesso esclusivamente a chi possiede in proprietà, in leasing o in comodato d’uso un autoveicolo elettrico a batteria, anche della tipologia ibrida plug-in, delle categorie M1 o N1, ovvero veicoli a quattro ruote aventi fino a 9 posti a sedere e i veicoli leggeri (con peso fino a 3,5 tonnellate). Sono esclusi dunque tutti gli autoveicoli ibridi non plug-in delle medesime categorie M1 o N1 e i veicoli elettrici di categoria L, ovvero i veicoli a due, tre o quattro ruote con peso inferiore ai 400 kg.

Il richiedente può presentare richiesta per più punti di ricarica, fino ad un massimo di 10 prese, corrispondenti a 10 veicoli.

Le risorse finanziarie complessive sono pari ad Euro 1.000.000,00.


Il contributo massimo è pari a 1.500,00 euro per un punto di ricarica singolo (una sola presa) e pari a 1.000,00 euro per ciascuna presa nel caso di punto di ricarica multiplo (più prese nello stesso sistema di ricarica) fino ad un massimo per richiedente pari a 10.000 euro (corrispondente a 10 prese).


L’entità del contributo è pari alla somma di tre quote A, B e C
:


A - la quota dipendente dalla tipologia del sistema di ricarica, pari al
- 70% del costo d’acquisto e installazione di una wall-box/colonnina in modo 3;
- 80% del costo d’acquisto e installazione di una wall-box/colonnina in modo 3 intelligente (modulabile in potenza);

B – la quota relativa al costo di adeguamento in potenza o per il contatore dedicato, fino al 50% del costo sostenuto, elevata fino all’80% in caso di nuovo contratto;

C – la quota corrispondente agli interventi edilizi, fino a 300 Euro.



I contributi per le imprese sono concessi ai sensi del Regolamento UE n. 1407/2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sugli aiuti de minimis.

Il bando, che esplicherà i propri effetti dalla data del 15 giugno 2016 alle ore 12.00 e cesserà alla data del 31 dicembre 2016 (salvo esaurimento anticipato delle risorse), prevede due fasi, l’adesione e la rendicontazione.

Adesione al bando: il richiedente compila la richiesta di accesso al contributo per via telematica direttamente accedendo al sito web di SIAGE all’indirizzo www.agevolazioni.regione.lombardia.it nell’apposita sezione dedicata al bando.

Il sistema genererà la domanda, che dovrà essere firmata digitalmente e ricaricata a sistema con gli allegati richiesti. Il medesimo sistema richiederà poi il pagamento elettronico dell’imposta di bollo. Una volta eseguita la corretta selezione con invio, la richiesta di accesso al contributo verrà protocollata automaticamente dal sistema.

Le domande sono ammesse al contributo secondo l’ordine cronologico di invio al protocollo e previa verifica dei requisiti richiesti dal bando. Al termine dell’istruttoria il provvedimento di assegnazione o di diniego del contributo sarà comunicato al richiedente per posta elettronica.

Rendicontazione ed erogazione del contributo:
il soggetto richiedente, dalla data del provvedimento di assegnazione del contributo, ha sei mesi di tempo per realizzare l’intervento e rendicontarlo sul sistema SIAGE. Sono ammessi solo gli interventi realizzati successivamente alla data del 3 febbraio 2016.

L’accesso alla fase di rendicontazione sarà possibile a partire dalle ore 12.00 di lunedì 3 ottobre 2016.


Una volta ultimato l’intervento, il soggetto richiedente si collega alla domanda presente in SIAGE ed allega i documenti necessari, tra cui la copia delle fatture quietanzate d’acquisto e installazione del punto di ricarica, e la copia della carta di circolazione dell’autoveicolo.

Entro i successivi 30 giorni avrà luogo l’istruttoria dell’istanza da parte degli uffici competenti, che terminerà con un provvedimento che sarà comunicato al soggetto interessato e a Infrastrutture Lombarde SpA che, in caso di esito positivo, provvederà all’erogazione del contributo entro i successivi 30 giorni.

Si invita a prendere attentamente visione del “Bando Ricarica” qui sotto allegato che riporta tutte le informazioni necessarie alla presentazione della domanda.


Solo in caso di ulteriori dubbi o di casistiche particolari è possibile utilizzare la casella di posta elettronica dedicata al seguente indirizzo: bando_ricarica@regione.lombardia.it

Il bando è stato pubblicato anche sul Bollettino Ufficiale di Regione Lombardia - Serie Ordinaria n. 22 del 31-5-2016, scaricabile dalla banca dati del BURL cliccando qui.





ALLEGATI:

Decreto n. 4486 del 20 maggio 2016 (74 KB) PDF

Bando RICARICA (617 KB) PDF

Allegato A (414 KB) PDF
  
Allegato B (393 KB) PDF



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.