martedì 22 marzo 2016

Il rapporto di Greenpeace sulle trivelle fuorilegge.

Il rapporto contiene dati ufficiali del Ministero dell'Ambiente, di Eni e di ISPRA.



Quando si parla di trivellazioni offshore, si discute molto delle future minacce che incombono sui nostri mari: esplorazioni con l’airgun alla ricerca di gas e petrolio, nuovi pozzi di ricerca o di estrazione da realizzare, nuove piattaforme da installare: e con esse oleodotti o gasdotti, raffinerie, infrastrutture di trattamento e movimentazione degli idrocarburi.
Si discute meno dell’impatto che generano ogni giorno le piattaforme già presenti nei mari italiani.
Sono inquinanti? Chi le controlla? Sono affidabili questi controlli?

Qui sotto il rapporto completo:



Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non appaiono subito, devono essere prima approvati da un moderatore. Siate civili e verrete pubblicati, qualunque sia la vostra opinione ed il vostro orientamento politico.

Chiunque è libero di esprimere le proprie opinioni anche senza registrazione scegliendo la modalità "Commenta come: Nome/URL" (il campo URL può essere lasciato vuoto); e sarebbe buona norma firmare il proprio commento esplicitando nome e cognome.

Quando presente per i commenti potete usare il plugin di Facebook
Lasciando un commento date il vostro consenso alla sua pubblicazione, grazie.